Purtroppo anche le donna può essere colpita da calvizie e diradamento capillare. Quando questo accade la donna subisce un trauma estetico e psicologico pesante che offusca la vita sociale della stessa. Non essendo disponibile ancora una cura farmacologica efficace per questo grave inestetismo, la unica soluzione scientificamente provata rimane il trapianto capelli.

Nel passato le tecniche operatorie erano grezze e portavano a risultati deludenti. Oggi grazie alla miniaturizzazione dell’ unità follicolare manipolata, i risultati sono soddisfacenti e certe volte addirittura entusiasmante. La calvizie femminile è caratterizzata dal diradamento del cuoi capelluto omogeneo. Con la tecnica sviluppata alla Clinica Pallaoro è possibile impiantare un capello tra i capelli esistenti.

Quando dura il risultato del trapianto?

Ovviamente questo è un punto fondamentale per decidere di sottoporsi o meno all’ intervento. Nel trapianto maschile i capelli “donatori” sono geneticamente più forti e quindi non cadranno mai. A meno che cadano ancora i capelli “nativi”, il risultato sarà permanente. Nella donna il problema è diverso. I capelli donatori sono meno resistenti ma comunque dall’esperienza chirurgica si valuta anche in questo caso il risultato come definitivo.