Home Chirurgia estetica Addominoplastica Il rilassamento della pancia si corregge con l’addominoplastica

Il rilassamento della pancia si corregge con l’addominoplastica

1

Uomini e donne soffrono molto frequentemente di problemi estetici addominali. Tra i difetti addominali più comuni, il rilassamento cutaneo (ptosi della pelle) è sicuramente uno dei più significativi e più colpiti. In effetti, si può dire che l’addominoplastica sia uno dei primi 5 interventi di chirurgia estetica più richiesti nel mondo occidentale. Alcuni fattori, come le variazioni di peso, le gravidanze, la predisposizione genetica, la lunga esposizione al sole e l’invecchiamento contribuiscono al rilassamento della pelle addominale e all’insorgenza di depositi di grasso, nonché alla comparsa delle smagliature. Spesso, anche l’esercizio fisico e una dieta adeguata non possono evitare la formazione di un profilo disarmonico, poiché i chili in più si accumulano intorno alla vita.

Elasticità della pelle

Da sottolineare che la pelle possiede una naturale elasticità, necessaria per accompagnare il corpo durante le varie fasi di sviluppo, che comportano un mutamento della forma fisica. La perdita di tono della pelle si verifica quando questo tratto naturale è indebolito da un’eccessiva trazione cutanea causata proprio dai fattori di cui sopra. Inoltre, il rilassamento della pelle è spesso accompagnato dalla diastasi dei muscoli retti addominali, che è un ulteriore fattore nei disturbi psicologici. Queste imperfezioni possono essere brutte non solo alla vista, ma anche causare un vero disagio a chi ne soffre.

I pazienti con queste problematiche possono infatti essere esposti ad una perdita di autostima e ad un conseguente adattamento a questa circostanza a discapito della loro immagine personale e, in particolare, della loro integrità psicologica e sociale.

Quando la dieta e l’esercizio fisico sono insufficienti, è possibile un intervento chirurgico. L’operazione per correggere il quadro estetico descritto è chiamata addominoplastica, durante la quale vengono rimossi dall’addome superiore e inferiore la pelle in eccesso, i depositi di grasso e le smagliature. La procedura prevede anche il rafforzamento chirurgico della parete addominale. Questo intervento consente di migliorare in modo significativo l’aspetto di un addome rilassato e / o sporgente, eliminare la pelle in eccesso, l’accumulo di grasso localizzato e il rilassamento dei muscoli addominali e conferire all’addome un aspetto più sodo, piatto e sodo. Armonioso. L’Addominoplastica può essere eseguita da sola o in combinazione con la liposuzione, che migliora ulteriormente i contorni del corpo.

Chi può fare l’addominoplastica

La chirurgia addominale è particolarmente indicata per le persone che, pur essendo in una condizione fisica relativamente buona, presentano un significativo accumulo di grasso o un eccessivo rilassamento della parete addominale. L’Addominoplastica è quindi molto apprezzata da uomini e donne con questo quadro clinico. Va notato, tuttavia, che questo intervento non deve essere interpretato come un intervento chirurgico per il trattamento dell’obesità, sebbene possa aiutare gli ex pazienti obesi a ritrovare la loro forma.

Sebbene lo scopo sia quasi lo stesso, va sottolineato che esistono diversi tipi di addominoplastica. Alcuni sono ottimi per rimuovere grandi quantità di olio e pelle in eccesso. D’altra parte, altri tipi sono utili per rimuovere l’accumulo moderato e limitato di sebo e la pelle in eccesso.
I principali tipi di addominoplastica sono:

  • Full
  • Estesa
  • Mini

La scelta del tipo di addominoplastica da praticare spetta al chirurgo operante e abbastanza intuitivamente dipende dalla quantità e dalla posizione del grasso addominale e dalla pelle in eccesso nella zona.

Full Addominoplastica

E’ l’intervento adatto per l’asportazione di grandi quantità di tessuto adiposo, oltre alla pelle, può garantire anche la possibilità di rimodellare facilmente e in modo ottimale la parete muscolare addominale.

Da un punto di vista prettamente tecnico-operativo, un’Addominoplastica completa prevede un’importante incisione dell’addome da un lato all’altro e appena sopra la zona pubica. Si procede quindi ad una seconda incisione intorno all’ombelico per staccarlo dalla cute circostante, separando così la cute dal tessuto adiposo e dalla parete muscolare addominale. Ciò che è considerato in eccesso viene quindi rimosso. In questa fase dell’operazione, il chirurgo riparerà anche la parete muscolare addominale se presenta anomalie o cambiamenti. Quindi l’ombelico viene sostituito e questo viene cucito alle aree della pelle e quindi tutto viene cucito e un verbo protettivo