La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia plastica estetica che può ora consentire alle pazienti di riprendere immediatamente le normali attivitĂ  e funzioni quotidiane e, grazie all’utilizzo di farmaci di ultima generazione, il dolore postoperatorio è scarso o solitamente assente.

Dopo l’intervento

Sulla paziente viene applicata una speciale guaina elastica per mantenere il seno in una determinata posizione quando viene inserita la relativa protesi, che svolge un ruolo protettivo. Il paziente verrĂ  quindi svegliato e riprenderĂ  conoscenza in un’ora o meno. In circostanze normali, è stata dimessa dall’ospedale nel pomeriggio dello stesso giorno e circa 2-3 ore dopo l’operazione poteva tornare a casa a piedi normalmente. Le precauzioni richieste sono di limitare alcuni grandi movimenti, estensori o flessori delle braccia. Il ripristino della normale vita sociale verrĂ  effettuato entro pochi giorni e il lavoro di ripristino all’interno dell’arco potrĂ  essere effettuato entro una settimana o meno dall’operazione. Per riprendere l’attivitĂ  fisica è necessario attendere 3-4 settimane.

Medicazione successiva ed esame chirurgico

Il riesame è stato eseguito 4-7 giorni dopo l’operazione, il tubo di drenaggio è stato rimosso e il manicotto elastico è stato lasciato per 1 mese dopo l’operazione. Tre settimane dopo l’operazione, rimuovere i punti a livello dell’areola.
Le ispezioni di follow-up verranno eseguite in media ogni 2 mesi a 1 anno dalla data dell’intervento.

Dolore dopo l’aumento del seno

A differenza della vecchia chirurgia estetica, al giorno d’oggi, con l’emergere di nuove tecniche chirurgiche e nuovi farmaci utilizzati in anestesia, anche se il dolore dopo l’intervento non può essere completamente eliminato, sarĂ  notevolmente ridotto. Dal momento della dimissione ed entro le 48 ore successive, il paziente riceverĂ  un trattamento preventivo antidolorifico. Quando vieni dimesso il giorno dell’operazione, puoi riprendere le normali attivitĂ  quotidiane pochi giorni dopo l’operazione.

La cicatrice

La sutura eseguita al termine dell’operazione è di tipo prettamente estetico detta “intradermica”. Si tratta di applicare punti di sutura all’interno della pelle. Questo è fondamentale, perchĂ© la cicatrice che si formerĂ  sarĂ  lineare senza alcun segno esterno, il che è l’opposto di quanto avviene con il continuo dentro e fuori dalla classica sutura di separazione. Il successo di una buona cicatrice dipende anche dall’impegno del paziente a massaggiarla e ad applicare quotidianamente silicone e crema solare specifici. Tutti questi sono necessari per garantire che la cicatrice sia sottile, lineare, non rilevata, morbida al tatto e di colore simile alla pelle circostante.