A 40 anni di solito la donna moderna √® ancora giovane, femminile, attiva e sensuale. In passato a 40 anni la donna era gi√† ritenuta “grande” mente oggi, anche per il fatto che tutto si √® spostato pi√Ļ in l√† nel tempo (matrimonio, gravidanza,ecc), √® ancora una ragazza. Le aspettative estetiche della donna quarantenne dei giorni nostri sono quelle di una ragazza un po’ cresciuta. Il modo di vestire, parlare e muoversi certamente non √® compatibile con quello della signora matura di una volta.

Questo √® il motivo che a volte pu√≤ indurre la paziente a chiedere di sottoporsi precocemente al lifting del viso (pallaoro.com/lifting-viso/lifting-viso.htm). Se compaiono alcuni segni d’invecchiamento che non sono compatibili con l’aspetto giovanile desiderato, il disagio a 40 anni √® analogo a quello che in passato si verificava nella paziente di 60 anni.

E’ giusto fare il lifting del viso a 40 anni?

In determinati casi pu√≤ essere consigliabile sottoporsi al lifting del viso in maniera precoce perch√© si sceglie di fare l’intervento non per “riparare” all’invecchiamento del viso conclamato ma perch√© si sceglie di prolungare – senza soluzione di continuit√† – l’aspetto giovane e dinamico.

Si tratta nella realt√† di un approccio diverso. C’√® chi scegli il lifting ad un certo momento della propria vita per fare tornare indietro le lancette dell’orologio. Altri scelgono il lifting a 40 anni per evitare che le¬† lancette dell’orologio (dal punto di vista estetico) vadano avanti.

Affermare quale dei due approcci sia giusto √® impossibile perch√© in ultima analisi, la chirurgia estetica √® uno strumento che deve aiutare il paziente a vivere meglio. Se il disagio legato ai segni dell’invecchiamento nasce dopo, non ha senso operarsi prima e viceversa.